Un premio per favorire la conoscenza dell’UE tra gli studenti

Un riconoscimento agli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo grado che con il loro impegno didattico, utilizzando metodi innovativi e coinvolgenti, si adoperano per favorire la conoscenza dell’Unione Europea tra gli studenti. Resteranno aperte fino al 6 febbraio 2020 le candidature per il premio “Jan Amos Comenius per l’eccellenza nell’insegnamento dell’Unione europea”, istituito dall’Europarlamento e sostenuto dalla Commissione Ue, rivolto ai docenti che promuovono l’insegnamento dell’Unione europea con i loro alunni. Il concorso, intitolato al pedagogista ceco Jan Amos Comenius, selezionerà il migliore progetto formativo di ciascuno dei 28 Stati membri che riceverà un premio del valore di 8mila euro. 

“Sono necessarie misure per insegnare l’Unione europea fin dalla più tenera età al fine di migliorarne la comprensione. Le scuole –  ha dichiarato Tibor Navracsics, Commissario per l’Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport – hanno un ruolo fondamentale per incoraggiare i giovani a diventare cittadini europei attivi, informati e coinvolti nei processi democratici che definiscono il futuro dell’UE. Sono lieto che questo nuovo premio punti i riflettori sulle scuole che sensibilizzano i propri allievi sull’Unione europea e così facendo sviluppano un senso di appartenenza”.

Gli istituti scolastici vincitori della competizione saranno premiati nel prossimo mese di maggio.

Per maggiori dettagli: https://ec.europa.eu/education/resources-and-tools/funding-opportunities/jan-amos-comenius-prize_it